Psicologa Psicoterapeuta | Reggio Emilia

DISTURBI AFFETTIVI E MALI DI STAGIONE

  • Home
  • Articoli
  • DISTURBI AFFETTIVI E MALI DI STAGIONE - Reggio Emilia

DISTURBI AFFETTIVI E MALI DI STAGIONE

  • Dott.ssa Iris Guazzetti
DISTURBI AFFETTIVI E MALI DI STAGIONE Reggio Emilia

Il Disturbo Affettivo Stagionale porta a cambiamenti dell'umore che hanno un andamento ciclico e colpiscono ad ogni inizio autunno e, in percentuale minore, ad ogni inizio primavera.
Le categorie più esposte a questi disturbi sono quelle più “deboli“, come i bambini e gli anziani; ma non solo, infatti anche le persone che hanno stili di vita particolarmente trascurati o stressanti ne risentono largamente.
Il cambio di stagione è un momento critico per chi già soffre di depressione poiché le sollecitazioni a cui è sottoposto il nostro organismo acutizzano disturbi preesistenti.

SINTOMI

  • Stanchezza
  • Depressione
  • Sonnolenza o disturbi del sonno
  • Senso di malessere generale.
  • Eccessivo bisogno di carboidrati
  • Ci si sente privi di forze e di energia
  • Si è confusi, ansiosi e si ha difficoltà di attenzione.

L’INCIDENZA

Sono malesseri molto diffusi, che colpiscono tutti (o quasi) gli italiani: all’86% - 35 milioni di persone tra i 18 e i 70 anni – capita infatti di soffrire dal punto di vista fisico o psicologico per il cambio di stagione, con un 32% che dichiara di risentirne sempre o quasi. La categoria più colpita? Le donne tra 35 e i 54 anni dove la percentuale di chi ne risente supera il 90%.

IN CHE MODO SI AFFRONTANO?

  • Trascorrere più tempo all’aria aperta o di concedersi dei momenti di relax.
  • Prestare attenzione all’alimentazione, in particolare alla prima colazione.
  • “Pensare positivo” e concentrarsi sugli aspetti positivi del cambio di stagione, dedicare del tempo all’attività sportiva.

IL CERVELLO E LE EMOZIONI

La parola emozione, deriva da “ex” uscire e “motio”, muoversi.
Quindi si può definire l’emozione come un intenso stato mentale, positivo o negativo, che nasce in modo automatico nel sistema nervoso.
Il sentimento, rispetto all’emozione, sarebbe la nostra esperienza soggettiva di quello stato mentale sorto dal cervello.
Il sistema limbico ( dal latino limbus “anello”), che controlla reazioni e movimenti stereotipati, si è sviluppato per gestire situazioni del tipo ‘fight-or-flight’, ovvero combatti o scappa, in risposta ad una minaccia.
Il fatto che il nostro cervello razionale si sia evoluto da quello emozionale, è indicativo dello stretto rapporto esistente tra pensiero ed emozioni.

L’AIUTO DELLA METAMEDICINA

La Metamedicina è la medicina delle EMOZIONI, la medicina dell’anima, un risveglio della coscienza.
Lo scopo è padroneggiare meglio la vita...Attraverso domande specifiche si prende coscienza della sofferenza: “cosa rappresenta ogni parte colpita dalla malattia?”
L’ obiettivo è la consapevolezza: il sintomo mostra ciò che manca, è il principio mancante diventato materia e resosi visibile al corpo.
Il corpo è lo specchio dell’anima e la malattia rende onesti: i sintomi si dicono, si svelano le pieghe nascoste dell’anima; il sintomo ci costringe a realizzare attraverso il corpo  ciò che non accettiamo volontariamente e in questo modo riporta l’uomo in equilibrio.
La coscienza umana è POLARE: da una parte consente di conoscere, dall’altra ci rende malati e imperfetti.
L’UOMO SI AMMALA: è l’espressione dell’imperfezione che si manifesta nei sintomi, ciò che la coscienza non accetta. Perciò il sintomo rende l’uomo onesto!
Nel sintomo si manifesta ciò che manca, e ciò avviene nel momento il cui si prende COSCIENZA della “zona d’ombra” che si cela nel sintomo e la si integra.
Una volta trovato ciò che manca, ciò di cui si ha bisogno, il sintomo diviene superfluo, quindi GUARIGIONE = UNITA’ E COMPLETEZZA.
La guarigione dipende da trovare il proprio sé, e in questo senso la malattia conduce alla “perfezione”.

Tecniche psicologiche come l'ACT e l'EMDR possono aiutare in questo percorso di scoperta personale, al fine di raggiungere il benessere fisico e mentale.

Dott.ssa Iris Guazzetti
Psicologa Psicoterapeuta - Reggio Emilia


Dott.ssa Iris Guazzetti Psicologa Psicoterapeuta
Reggio Emilia

declino responsabilità | privacy | cookies | codice deontologico

Iscritta all’Albo degli Psicologi dell’Emilia Romagna n. 3900/sezione A
Laurea in Psicologia università di Parma e scuola di Specializzazione in Psicoterapia Cognitivo comportamentale
P.I. 02144480353

 

AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non vanno utilizzate come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via web o email vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento. La visita psicologica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

©2017 Tutti i testi presenti su questo sito sono di proprietà della Dott.ssa Iris Guazzetti
© 2017. «powered by Psicologi Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.
www.psicologi-italia.it